Mercatini di Natale a Trento

08 Dicembre 2019

Mercatini di Natale a Trento

08 Dicembre 2019

Partenza da: Perosa A./Villar P, /Pinerolo

Prezzo a partire da: 58,00 €

Capoluogo di provincia e della regione autonoma, questa città del Trentino Alto Adige ha una lunga e ricca tradizione che la lega ad alcuni dei momenti più importanti della storia dell'Italia.
Trento è sorta in epoca romana ai piedi dello sperone roccioso del Doss Trento che si erge sulla riva destra del fiume Adige e su cui oggi troneggia il Mausoleo a Cesare Battisti. L'antico nucleo della città venne trasferito sulla sponda opposta del fiume e in età medievale le venne costruita attorno un'imponente cinta muraria. Intorno all'anno Mille, imperatore del Sacro Romano Impero, Corrado II, creò il Principato vescovile di Trento e la città fu a lungo un centro religioso di notevole importanza. Tant'è che qui ebbe luogo il famoso Concilio di Trento che dette il via alla Controriforma. E fu proprio il Cinquecento il secolo d’oro di Trento, grazie ad alcuni vescovi che promossero la costruzione di nuovi edifici e chiese.Nell'Ottocento la città fu oggetto di un'aspra contesa tra le truppe napoleoniche e l'impero asburgico e solo nel 1919, alla fine della prima guerra mondiale, Trento passò all'Italia. 

Informazioni

Le famose casette di legno verranno dislocate su due piazze, oltre alla storica sede di piazza Fiera, i Mercatini troveranno posto anche in piazza Cesare Battisti. Il mercatino di Trento diventa così il più grande in regione!. Immerse nello storico scenario delle antiche mura cittadine, le casette in legno offrono i tradizionali addobbi per l’albero di Natale ed il presepe, oggetti d’artigianato, dolci e squisite specialità locali, articoli per un regalo d’atmosfera: dall’arredamento all’oggettistica in tutte le sue forme, dai tessuti ai giocattoli, fino alle splendide e famose decorazioni natalizie impossibili da trovare altrove. All’interno del Mercatino c’è anche una speciale sezione dedicata ai sapori nella quale è possibile gustare specialità gastronomiche come lo strudel, la “treccia mochèna”, la “polenta brustolada”, le antiche ricette della tradizione trentina e tirolese (sia dolci che salate). Tra le bevande, non mancherà il richiestissimo “vin brulè” trentino ed il “parampampoli” con il vapore delle tazze che sale profumato tra le luci ed i suoni del folklore più genuino, gli addobbi degli abeti, giri di danze nei tipici costumi, canti alpini e cori natalizi agli angoli delle vie.