VERONA Mercatino di Santa Lucia

12 Dicembre 2019

VERONA Mercatino di Santa Lucia

12 Dicembre 2019

Partenza da: Perosa/Villar/Pinerolo

Prezzo a partire da: 58,00 €

Informazioni

I bancheti de Santa Lussia sono dedicati a Santa Lucia, Santa siciliana vissuta alla fine del terzo secolo. Secondo la tradizione veronese nella notte tra il 12 e 13 dicembre, accompagnata dal suo asinello e dal Gastaldo porta dolciumi e giocattoli ai bimbi buoni e pezzi di carbone a quelli cattivi. La sera ciascun membro della famiglia lascia sulla tavola un piatto vuoto che la Santa riempie di dolci. I bambini vanno a letto presto e chiudono forte gli occhi, nel timore che la Santa li accechi con la cenere se li trova svegli. Questa tradizione risale al XIII secolo, quando si diffuse a Verona una pericolosa malattia agli occhi che colpiva soprattutto i bambini. Genitori e familiari iniziarono a compiere come voto un pellegrinaggio nella chiesa di Santa Agnese per far cessare l’epidemia,(demolita nel 1837 per far posto all’attuale municipio), in cui era conservata una pala di Bernardino India con le Santa Agnese e Lucia. Con la promessa che Santa Lucia avrebbe riempito scarpe e calze di doni e dolciumi si convincevano anche i bambini a partecipare al pellegrinaggio a piedi nudi. L‘abitudine di accompagnare i figli nella chiesa di Piazza Bra continuò fino all’Ottocento e l’affluenza di tanti bambini e genitori nella piazza più grande di Verona richiamava i venditori di dolciumi e giocattoli. Da qui nacque la Fiera di Santa Lucia. Ai nostri giorni il secolare Mercatino di Santa Lucia richiama nel centro della città scaligera più di duecentocinquanta bancarelle provenienti da tutta Italia e decine di migliaia di visitatori, che acquistano regali, giocattoli, capi d’abbigliamento, prodotti dell’artigianato locale, specialità gastronomiche, mercanzie d’ogni sorta legate al Natale e dolci. Tantissimi dolci tra cui le tipiche Frittelle di Santa Lucia che si preparano con farina, burro e zucchero a velo e si gonfiano mollemente una volta immerse nell’olio bollente. A coronamento della festa la grandissima archiscultura di Olivieri: una stella di Natale illuminata che parte dall’ invaso dell’Arena e si tuffa luminosa, in piazza Bra.